Skip to content

chirugia QMR PER LA CHIRURGIA
QMR

TECNOLOGIA QMR IN CHIRURGIA

La tecnologia Risonanza Quantica Molecolare (QMR) trova applicazione in ambito chirurgico attraverso la linea di Dispositivi Vesalius. I bisturi QMR sono strumenti d’eccellenza che permettono al Chirurgo di operare con la massima delicatezza e rispetto delle strutture e dei tessuti biologici, in quanto permettono di tagliare e coagulare i tessuti molli ad una temperatura inferiore ai 50 °C.

Dispositivi Vesalius

  • ORL
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Neurochirurgia
  • Base cranio
  • Chirurgia spinale
  • Dermatologia
  • Chirurgia plastica
  • Ginecologia
  • Chirurgia Maxillo- facciale
  • Chirurgia pediatrica
  • Neurochirurgia
  • Base cranio
  • Chirurgia spinale
  • ORL
  • Chirurgia Maxillo-facciale

 

Utilizzo ambulatoriale in:

  • Dermatologia
  • Chirurgia plastica
  • Ginecologia
  • Chirurgia orale

Dispositivi Vesalius

  • ORL
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Neurochirurgia
  • Base cranio
  • Chirurgia spinale
  • Dermatologia
  • Chirurgia plastica
  • Ginecologia
  • Chirurgia orale
  • Neurochirurgia
  • Base cranio
  • Chirurgia spinale
  • ORL
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Dermatologia
  • Chirurgia plastica
  • Ginecologia
  • Chirurgia orale

Accesori

Bisturi QMR, funzioni sia monopolare che bipolare, dedicato alla Neurochirurgia e Chirurgia Spinale.

Bisturi QMR, funzioni sia monopolare che bipolare, dedicato alla Neurochirurgia e Chirurgia Spinale.

Bisturi QMR, funzioni sia monopolare che bipolare, dedicato alla Neurochirurgia e Chirurgia Spinale.

SEI UN PROFESSIONISTA DEL SETTORE?

L'accesso alla visualizzazione dei prodotti e al materiale informativo è riservato agli operatori del settore in ottemperanza alla legislazione vigente

Articolo 21
1. È vietata la pubblicità verso il pubblico dei dispositivi che, secondo disposizioni adottate con decreto* del Ministro della Sanità, possono essere venduti soltanto su prescrizione medica o essere impiegati eventualmente con l’assistenza di un medico o di altro professionista sanitario.

2. La pubblicità presso il pubblico dei dispositivi diversi da quelli di cui al comma 1 è soggetta ad autorizzazione del Ministero della Sanità. Sulle domande di autorizzazione esprime parere la Commissione di esperti prevista dall’articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 541, che a tal fine è integrata da un rappresentante del Dipartimento del Ministero della Sanità competente in materia di dispositivi medici e da uno del Ministero dell’Industria, del commercio e dell’artigianato.

* Il DM previsto dal comma 1 dell’articolo sopra citato non è stato ancora riportato. In questa fase, pertanto, vengono ammesse, comunque, soltanto pubblicità di dispositivi medici che, per le loro caratteristiche, sono inequivocabilmente acquistabili ed utilizzabili senza intervento di un sanitario.